ARCI SARRIPOLI Calcio 1991

19/05/2007 Io…..Ho fatto la scelta giusta!

  • CATEGORIE

  • Arci sarripoli calcio 1991

  • Arci Sarripoli C11 3ª Cat. F.I.G.C. 2015/2016

    ROSA GIOCATORI

    1) Alderighi Edoardo
    2) Baldi Matteo
    3) Baldi Stefano
    4) Bartalucci Lorenzo
    5) Bartolesi Giacomo
    6) Bartolini Andrea
    7) Capecchi Samuele
    8) Casseri Lorenzo
    9) Cecchetti Alessandro
    10) Celso Giacomo
    12) D'Amelio Gianluca
    13) De Matteis Alfredo
    14) Di Giunta Nicolò
    15) Dolfi Lorenzo
    16) Ferri Matteo
    17) Genito Marco
    18) Greggio Marco
    19) Grilli Davide
    20) Luzi Andrea
    21) Maestripieri Luca
    22) Mariotti Federico
    23) Menichini Andrea
    24) Mitresi Francesco
    25) Mitresi Lorenzo
    26) Niccolai Roberto
    27) Pavoni Matteo
    28) Poli Gianluca
    29) Saraniti Jacopo
    30) Saraniti Tommaso
    31) Scarpelli Roberto

    ALLENATORE
    Bovani Alessio

    VICE ALLENATORE
    Pierattini Federico

    PREPARATORE
    De Matteis Alfredo

    PRESIDENTE
    Luzi Andrea

    DIRIGENTI
    Cecchetti Angelo
    Iacomelli Simone
    Luzi Giulio
    Migliorati Fausto

  • Arci SarripoliGello C5 SuperLeague 2015/2016

    ROSA GIOCATORI
    SERIE A

    1) Poli Gianluca
    2) Alderighi Edoardo
    3) D'Amelio Gianluca
    4) Maestripieri Luca
    5) Grilli Davide
    6) Rizzo Samuel
    7) Bargellini Francesco
    8) Mati Mirko
    9) Baldi Matteo

    ALLENATORE SERIE A:
    Luzi Alessio

    ALLENATORE INTERNO:
    Dolfi Guido

    PRESIDENTE:
    Dolfi Guido

    DIRIGENTI:
    Bechini Massimiliano
    Capecchi Daniele

Semifinale di Ritorno Play-Off Campionato Eccellenza UISP Santomato Vs. SARRIPOLI 1-1

Posted by Arci Sarripoli Calcio 1991 su 4 maggio 2010

03.05.2010 – Ore 21,00 – Campo Sportivo di Bonelle
Santomato – ARCI SARRIPOLI          
1-1    
Reti: Costa, De Matteis (rig.)
Note: Espulsi Piras Riccardo (San.), Bonelli,
Tonarelli e Comanducci per rissa collettiva.

Formazioni
:
SARRIPOLI – 1.Malavolta 2.Maestripieri Lo. 15.Comanducci 3.Cipriani 5.Lastrucci G. 7.Eusebini
8.Tonarelli 19.Alderighi 10.Rizzo 9.Bonelli 17.De Matteis. Mister Lastrucci Duglas
A disposizione: 4.Giagnoni 6.Marchionni 11.Bargiacchi 13.Azzini 14.Baldi 16.Luzi
18.Bovani 20.Tormentoni SN.Ravagli
 
Santomato – 1.Boccardi
2.Piras Riccardo 3.Bresci 6.Magni 7.Rischi 8.Meini 9.Costa 15.Scarola
17.Breschi 21.Del Vecchio 22.Nanni. Mister Corsini Marco
A disposizione: 12.Migliorati 18.Baldi 14.Franco
10.Gori 20.Luddeni 11.Pieri 4.Piras M. 19.Russo 5.Scartabelli.

Facciamoci un grande applauso.
Anche se il pareggio ci esclude
dalla finale dobbiamo essere orgogliosi per quello che siamo riusciti a mettere
in campo stasera. Sono venuti fuori il senso di appartenenza e di attaccamento
alla maglia, l’orgoglio, e questa squadra ne ha da vendere, tutti sinonimo di
rispetto. Ed è proprio questo, il rispetto che chiede il Sarripoli, un intruso
tra le quattro sorelle, unico rappresentante del vero calcio amatoriale
presente in semifinale. Nel corso di questi 160 minuti ce ne hanno dette di
tutti i colori, abbiamo subito minacce, ci hanno dato di pezzenti, ci hanno
infamato, abbiamo subito scorrettezze e intimidazioni, siamo usciti da gara 1
con le ossa rotte ma in piedi, e pronti a vender cara la pelle nella partita di
ritorno. E così è stato. Quando si entra in campo ci sono due squadre, due
avversari il resto non conta. Basta con questo voler esser buoni a tutti i
costi perché tanto non sarà mai corrisposto specialmente quando in gioco c’è la
finale del campionato. Finita la battaglia amici come prima ma solo con chi se
lo merita. Bravi ragazzi abbiamo dato dimostrazione di cosa vuol dire essere
una squadra e che in semifinale non ci si arriva per caso ma per merito dello
spirito di gruppo, i soldi non contano. Abbiamo dimostrato nonostante tutti i
momenti di difficoltà passati tra infortuni e decisioni al quanto discutibili, che
il Sarripoli il rispetto se lo è guadagnato sul campo e se non ce lo danno noi
ci si prende lo stesso. Fieri, ancora una volta, di aver fatto la scelta
giusta.


LE PAGELLE

Malavolta


7

Viene impegnato seriamente una sola volta ma il
suo intervento ci fa restare in partita: rimane in piedi fino all’ultimo e
ipnotizza Bresci quando se lo ritrova di fronte tutto solo bloccando il
pallone a terra. Non può fare assolutamente niente sulla punizione calciata
magistralmente da Costa. Crisi finita? Sarebbe anche l’ora! RISVEGLIO

Maestripieri
Lo.


7,5

Quella di stasera probabilmente non era gara 2 ma
gara 10. Oltre quelle giocate in campo c’erano anche quelle giocate
virtualmente e forse erano come la partita di oggi che se le era immaginate:
sempre li al posto giusto a respingere ogni velleità avversaria e ha
“pensarci lui” quando c’era da battere le punizioni a centrocampo. Di sicuro
si era immaginato il finale. Sceneggiatura perfetta. VEGGENTE 

Comanducci


8,5

In poche parole devastante. Ha giocato sempre al
limite del fallo, cattivo ma al punto giusto. Nonostante i problemi al piede
che lo affliggono da qualche settimana sfodera senza alcun dubbio la sua
miglior prestazione dell’anno che, sommata a quella precedente, ci riportano
all’era rasta. Ahh! “Signor Comanducci
se ti serve un posto dove andare io a casa un letto in più ce l’ho! RASTAMAN VIBRATION     

Cipriani


7

Grinta da vendere. Talmente tanta che finisce di
smaltirla nel finale convulso di partita ma, al contrario di altri, agisce
nell’ombra. E’ deciso sin dal primo minuto nel far capire che dalla sua parte
non si passa. Lui ci mette tutto: voglia, corsa e cuore, suonando la carica
anche dalla panchina. LAMPI & TUONI

Alderighi


7

Compitino del giorno: limitare Meini. Detto fatto.
Gli fa subito capire che oggi non è aria e tale Meini sparisce dal campo. Ha
tutte le carte in regola per diventare uomo-squadra, 100 palloni lavorati,
molti caparbiamente recuperati: quando si dice un’inesauribile macchina da
gioco. Superpila.

Lastrucci G.


7

Un genio. Non trovo altre definizioni. È
incredibile la sua faccia tosta quando asserisce di aver solo rinviato
allorquando con un calcione spedisce in orbita il numero 7 Rischi: in un
certo senso ha anche ragione. Per lunghi tratti si è rivisto il Gionni del
2007 un’autentica zecca appiccicata a Costa che non lo ha mai impensierito.
La forma atletica però è quella che è. Brindo con te Gionni!! A VOLTE RITORNANO

Eusebini


7,5

Alla vigilia veniva dato con qualche problema
fisico ma si vede che l’istinto paterno fa superare qualsiasi dolore. Va
vicino alla marcatura colpendo di testa su preciso cross di Bonelli ma
sbaglia mira: peccato perché Boccardi era uscito nettamente fuori tempo. Prova
quindi superba per l’esterno del Sarripoli sempre generoso fino a quando non
ce la fa più correndo a perdifiato. BERSAGLIERE

Rizzo


7

Non era la meglio e si sapeva e questo forse ha
condizionato un po’ la sua partita. Ci prova comunque soprattutto sui calci da
fermo. La punizione a due nel primo tempo stava per infilarsi direttamente in
porta ma un tempestivo e fortunoso colpo di tacco spuntato dal nulla fa
finire il pallone in calcio d’angolo. Anche nella ripresa ritenta con una
conclusione mordace, sempre su punizione, che per poco non beffa Boccardi che
rischia una figura alla Dida nei tempi migliori.  INTREPIDO

Tonarelli


7,5

Voci provenienti dai servizi segreti lo davano al
centro del mirino della contraerea avversaria ma da buon stratega ha fatto
buon viso a cattivo gioco con tattica sorniona e attendista, giocando sempre
in anticipo e alzando le barricate prevedendo ogni possibile attacco. RISIKO

De Matteis


7,5

Da buon capitano è lui l’ultimo ad abbandonare la
nave procurandosi il rigore con un’azione delle sue e prendendosi la
responsabilità di calciarlo regalandoci così il meritato pareggio. Oggi non
era facile ma ha comunque il merito di averci provato. Solo per un riflesso
felino di Boccardi, che gi toglie praticamente il pallone dai piedi, non
riesce a sbloccare il risultato nei primi minuti di gara e allora si che ci
sarebbe stato da divertirsi. JACK
SPARROW

Bonelli


8

Un’altra persona, bisognerebbe fargli il test del
DNA per vedere se è veramente lui. Oggi è entrato in campo deciso a non farsi
mettere i piedi in testa da nessuno e credo ci sia riuscito. Ha dato una
grande mano a tutta la squadra soprattutto nel tener palla per farla salire.
Per questione di millimetri non impatta di testa un cross dalla sinistra
molto interessante. Nella baraonda finale viene espulso dopo aver preso un
ceffone dal solito Piras. Speriamo che il suo campionato riparta da qui. GLADIATORE 

Bargiacchi


7

Avrebbe dovuto recitare nel film “Gli Uccelli” di
Hitchcock nel ruolo di gabbiano ma ha preferito volare più basso chiedere al
numero 19. ALBATROS

Ravagli


7

Subentra nella ripresa direttamente da quel di
Vignole con lo scopo di dare, se ancora ce fosse bisogno, ancora più grinta
al nostro centrocampo. Ha una buona occasione di testa ma colpisce debolmente
e Boccardi para a terra. TOM TOM

Baldi


7

Si mette nella posizione di Alderighi, che nel
frattempo viene spostato sulla destra, in mezzo al campo. Ha il tempo per
provare anche la conclusione ma il tiro risulta impreciso. LODEVOLE

Tormentoni


7

Determinato come non mai. Nei 20 minuti giocati
ha dato segno di grande agonismo con interventi risoluti e decisi, “quasi
sempre” sulla palla. GRINTOSO  

Azzini


7

Appena entrato subito ammonito. Questo per far
capire che chi entra dalla panchina è consapevole del suo compito cioè deciso
a farsi rispettare.   DETERMINATO

Mister Lastrucci


8

Ha saputo infondere alla squadra la giusta grinta
e il giusto agonismo. C’era da far capire a tutti che il Sarripoli in
semifinale non c’e’ arrivato perché il Candeglia si è ritirato o perché ha
avuto solo fortuna. Niente di tutto questo. Siamo in semifinale perché il
Sarripoli se lo è meritato sul campo e perché è una squadra nel vero senso
della parola. Bene quindi i discorsi sulla cattiveria agonistica nessuno si
deve permettere di ridicolizzarci. Un discorso alla Nereo Rocco del quale
ricordo una frase storica nei suoi primi anni di carriera che diceva: “O la
palla o la gamba: e se è la palla, pazienza!”. TONY D’AMATO*

*per chi non lo
sapesse è Al Pacino nel film “Ogni maledetta Domenica” http://www.youtube.com/watch?v=htT6p2zth70

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: